L’AMAREZZA SI PUÒ SCACCIARE CON UN BEL SUCCESSO

18-2016-03


COMUNICATO STAMPA N. 32/2015-16 del 27/05/2016

Sarà la partita dell’arrivederci, magari da modellare con una bella vittoria. Purtroppo i risultati dagli altri campi hanno decretato che assieme agli insuperabili Blue Storms, saranno gli Skorpions a passare il turno. I varesini sono reduci da due vittorie consecutive nei confronti dei Frogs ai quali vincere a Monte Claro risulterà inutile.
Un epilogo che mette un po’ di tristezza anche alla franchigia cagliaritana che in caso di chiusura con quattro vittorie, dovrà recriminare sulla gara in trasferta di Varese, persa in modo rocambolesco sotto il diluvio universale. “La distanza tra noi e i play off potrebbe essere di soli 8 punti – risalta melanconicamente l’head coach Giuseppe Fiorito - e il rimpianto più grande sarà quel punt return in meta nel pantano di Varese”.

Read more

PIÙ RISPETTO PER I COMPAGNI

17-2016-01


COMUNICATO STAMPA N. 31/2015-16 del 23/05/2016


Tutti ad allenarsi per terminare il campionato con almeno un saldo pari a zero, senza alcun debito sulla coscienza. Lo vogliono in tanti, soprattutto i crociati più indefessi: solitamente non possono contare sull’apporto di tutti i compagni nel provare vecchi e nuovi schemi. Infortunati a parte si stanno registrando molte assenze che pur essendo giustificabili, mettono a dura prova la valenza della parola sacrificio, un tempo più venerata. E se i Blue Storms sono diventati i leader evidenti del girone A lo si deve proprio a questo spirito di abnegazione collettivo che se contagiasse anche i rosso argento meno assidui non guasterebbe davvero. Domenica prossima a Monte Claro si presentano i Frogs: batterli non darebbe nessuna certezza di passaggio alla seconda fase. Bisognerà attendere il recupero di martedì tra lo stesso club di Legnano e gli Skorpions Varese che già si sono imposti sabato nel match d’andata. E poi fare conti a tavolino che però lasciano il tempo che trovano.

Read more

UNA NUOVA SPINTA EMOTIVA PER TRAGUARDI INEDITI


15-2016-01


COMUNICATO STAMPA N. 29/2015-16 del 15/05/2016


Sta cominciando un ciclo che si discosta assai dal passato recente: sono i risultati a metterlo in chiaro. Due successi consecutivi, fattore casalingo ottimizzato in pieno e andamento globale al 50%. Questi dettagli pesanti possono scatenare maggiori entusiasmi tra i crociati che mai come ora sono vicini ai play off, mai raggiunti da quando stazionano in II divisione. Saranno decisive le prossime gare quando a Monte Claro arriverà la capolista Blue Storms prima e la seconda della classe Frogs Legnano, dopo. Certe meccaniche funzionano a patto che tutto il collettivo metta impegno e costrutto in sede di preparazione. Il duo Giuseppe Fiorito - Tim Tobin sensibilizzerà a dovere il resto del coaching staff per quest’ultimo colpo di reni che regalerebbe alla già nutrita storia crociata un nuovo memorabile capitolo.
Intanto terzo tempo entusiastico al Blackmarket di Cagliari per sugellare un momento d’oro.

Read more

A PRESTO, TIM!

16-2016-01


COMUNICATO STAMPA N. 30/2015-16 del 20/05/2016


Non cesseranno mai di ringraziarlo. Giocatori e coaching staff devono molto al californiano Tim Tobin che in quest’ultimo mese ha dato una grossa mano al team crociato, insegnando parecchi trucchi di un mestiere che lui pratica a tempo pieno da una vita. Impegni di lavoro l’hanno costretto ad abbandonare Cagliari, ma tutti si augurano che sia un arrivederci. Anche il capo coach Giuseppe Fiorito ha avuto modo di apprendere tante cose dal suo collega americano: “siamo contenti per lui perché ha trovato una squadra in Germania dove porterà avanti la sua crociata a favore del football; ci mancherà la sua preparazione, i suoi consigli e il suo lato umano”.

Read more

ARRIVI E FUGHE: IN CASA CRUSADERS NON CI SI ANNOIA MAI


14-29016-01


COMUNICATO STAMPA N. 28/2015-16 del 13/05/2016

 

Nei grandi gruppi sportivi, come quello pluriennale dei Crusaders, gli atleti vanno e vengono dando vita a dei flussi continui di cui a volte non si riesce a capirne le dinamiche. Alla dirigenza crociata farebbe piacere trattenere più atleti possibili, ma a volte è inevitabile che qualcuno si perda per strada. Da quando ha cominciato la preparazione, a novembre, coach Giuseppe Fiorito ha purtroppo assistito alla ritirata di qualche atleta: fenomeno fisiologico, direbbero in tanti, ma l’amarezza resta sempre. “La cosa che mi ha lasciato più perplesso – argomenta il capo allenatore - sono state le defezioni dei giovani; alla base di tutto ci sono motivi di studio, ma ai miei tempi ricordo che facevo di tutto per non mancare una sessione d'allenamento, specie quando fui promosso da Paolo Crosti dalla giovanile alla prima squadra dei Rams”. Quell’esempio stride con ciò che ha dovuto vedere nei mesi scorsi. “Abbiamo casi di atleti – continua Fiorito - che nonostante siano stati invitati a giocare in prima squadra preferiscono rimanere nell'ambito della juniores; ci sono giocatori che si sono laureati in corso e non hanno mancato un allenamento. Si vede che il sistema scolastico Italiano è molto migliorato negli ultimi vent'anni; mi aspetto di vedere questi ragazzi laurearsi presto ad Oxford o al Caltech, vista la mole di tempo che passano sui libri”. Ma la delusione è stata forse maggiore rispetto al preventivato. “Il massimo è stato un ragazzo che ha smesso di venire ad allenarsi perché si è tatuato e gli è stato detto che i colpi avrebbero potuto rovinare il tatuaggio”. Ma alla franchigia cagliaritana piace mettersi sempre in gioco e tante soddisfazioni arrivano proprio dalle scuole dove oltre un centinaio di studenti hanno provato a cimentarsi con gli esercizi ludici e con il Flag Football, l’anteprima soft al Football Americano vero e proprio. E tra loro c’è già chi vorrà provare seriamente. Ma di questo ne parleremo nelle prossime puntate.

Read more

UNA MACCHINA BEN OLIATA


13-2016-01


COMUNICATO STAMPA N. 27/2015-16 del 24/04/2016


Le folate minacciose sferzano il corpo ma non l’anima dei veri supporters. Un rigurgito autunnale fa rimpiangere un abbigliamento più consono al clima, ma pur di assistere ad una vittoria si soffre e si urla. Tra il centinaio di spettatori rigorosamente in piedi, si scorgono anche dei simpaticoni in parrucche fucsia e rossoblù, tra cui Elena, la moglie cagliaritana dello statunitense Paul Frick. Quarantasette primavere alle spalle, torna in Sardegna per il compleanno della suocera e ne approfitta dopo diversi lustri, per rivestire la maglia rosso argento. Lo invidiano tanto i vari infortunati: Riccardo Pili, Luca Giraldi, Nicola Pintus mestamente adagiano le stampelle a bordo campo e osservano silenziosi le fasi di riscaldamento.
A Monte Claro c’è fermento dal mattino mattino per la prima casalinga stagionale. I ragazzi della giovanile si adoperano per la messa a punto del campo.
Ma nella grande famiglia dei Crusaders tanti altri lavorano per la buona riuscita del match. Simone Romellini è ormai un ex perché il lavoro l’ha chiamato nel nord Italia; ma non ci pensa due volte quando, in vacanza in Campidano, viene allertato per reggere la catena da dieci iarde. Lo fa coadiuvato dalla solare Giovanna Medda.
Al loro fianco la neo costituita triade che si occupa di statistiche: al veterano Alessandro Picciau si affiancano le simpatiche e cortesi Paola Palmas e Jessica Pinna. Arrivano puntuali i fotografi ufficiali Giulia Congia e Battista Battino; con loro la macchina professionale maneggiata egregiamente da Marcello Trois ormai stregato dalla franchigia rosso argentea.

Read more