L’AUSILIO DI TIM TOBIN, IL TECNICO CHE INSEGNA COL SORRISO


10-2016-03


COMUNICATO STAMPA N. 24/2015-16 del del 15/04/2016

Le ventate di ottimismo che arrivano dall’America, madre della disciplina, vanno sempre prese con entusiasmo e blindate con cura. Da qualche giorno soggiorna a Cagliari il californiano Tim Tobin, coach vincente che ha allenato nello staff tecnico di una delle prime cinque squadre degli States. Inguaribile giramondo (arriva dalla massima serie austriaca) rimarrà in Sardegna fino alla fine del campionato: questa notizia ha già reso più felice sia l’head coach Giuseppe Fiorito, sia l’intera squadra. Il credo fondamentale di coach Tobin è di insegnare divertendo. E dietro questa filosofia di azione ci sono anni e anni di studio sui campi di gioco e nelle cattedre scolastiche. Nelle realtà come quella italiana, ha sempre detto il tecnico statunitense, i giocatori devono assimilare le tecniche di base attraverso un insegnamento molto chiaro e senza mai escludere un certo grado di ilarità, altrimenti si rischia di perderli. Per lui è un sogno che si avvera: dopo aver vinto in passato il titolo di miglior preparatore atletico dell’anno, ambiva a far crescere questo sport anche in Italia. Nessuno dei crociati deve farsi sfuggire questa bella occasione. 

CAMPIONATO ITALIANO II DIVISIONE - GIRONE A - BYE WEEK 03

BIENATE – C.S. Bienate – Via Gobetti, 4 - 17/04/2016 – Ore 13:30

BLUE STORMS BUSTO ARSIZIO 00
CRUSADERS CAGLIARI 00

 

GIUSEPPE FIORITO: “IMPEGNO NON IMPOSSIBILE”

Il bello del capo tecnico crociato è che non si perde mai d’animo. Anche quando di fronte al suo percorso si frappongono squadre maiuscole come quella lombarda.

La ripresa degli allenamenti è stata serena dopo la sconfitta con i Frogs?
Per quanto può essere serena dopo una sconfitta sonora da un avversario alla nostra portata.

Frenare i Blue Storm è un'utopia?
Frenare i Pittsburgh Steelers è utopia. Frenare i Blue Storm sarà complicato, ma non impossibile

Con il coaching staff che tipo di considerazioni avete elaborato?
Senza entrare nei dettagli, sia tecniche che motivazionali.

Un'altra trasferta così vicina alla precedente può condizionare psicologicamente e fisicamente i giocatori?
Più fisicamente che psicologicamente. Dopo una sconfitta si vuole subito rimediare, ma non si ha il tempo di recuperare gli acciaccati

Hai avuto modo di conoscere Tim Robin. Prime impressioni?
Dall'alto della sua incredibile esperienza universitaria (Arizona State, Stanford e Tusculum solo per citarne alcune) ci sta dando una enorme mano nella crescita dei ragazzi a livello di fondamentali. Quello che i giocatori possono imparare con un coach di questo livello è incalcolabile.

10-2016-02 
Coach Giuseppe Fiorito con i suoi atleti (Foto Battista Battino)
10-2016-04
I Cru ascoltano in religioso silenzio (Foto Giulia Congia)
10-2016-07
Prime passeggiate cagliaritane per coach Tim Tobin


LE SENSAZIONI DI AMEDEO HAMED

Cerca di scusarsi in tutte le maniere con l’addetto stampa per non aver adempiuto ai suoi doveri cronistici già qualche settimana fa. Assolto con formula piena perché il fatto non sussiste il defensive tackle Amedeo Hamed analizza con calma la sua esperienza sia da dirigente, sia da giocatore.
“Ormai è da tanti anni che condivido quest’esperienza con i Crusaders – conferma Amedeo - e oltre ad avere un ottimo rapporto con la vecchia guardia riesco ad interagire molto bene anche con le nostre giovani speranze che vedo molto volenterose. La speranza è che ne arrivino tante altre”.

Com’è cambiato il tuo modo di vedere le cose da quando sei pure dirigente?
Intanto si sono rafforzati i legami con la società. C’era il rischio che i Crusaders venissero cancellati del tutto, ma con l’intervento diretto di alcuni giocatori “attempati” e il ritorno di collaudati dirigenti come Emanuele Garzia e Giuseppe Marongiu tutto si è risolto in meglio. Le nostre attenzioni sono rivolte alla II divisione ma soprattutto al settore giovanile. Vogliamo continuare ad essere un punto di riferimento per Cagliari e hinterland.

I tuoi esercizi preferiti durante l’allenamento?
Quello che mi dicono di fare, lo eseguo senza batter ciglio. Non ci sono sinceramente esercizi che prediligo. Essendo giocatore di linea mi interfaccio maggiormente con l’allenatore della difesa Walter Serra.

E a proposito: che ne pensi del coaching staff?
Full Fiorito è un simpaticone giocherellone; sa stare molto allo scherzo. Ma è molto determinato nel suo ruolo di capo allenatore. Aldo Palmas appare più serioso; è la classica persona che ama applicarsi sulla materia e lo fa con grande passione per essere sempre aggiornato. Walter Serra ed Efisio Melis stanno rodandosi molto bene.

Un giudizio su questo primo scorcio di campionato?
Mi dispiace che all’esordio stagionale siamo caduti per pochissimo. Dopo la vittoria con gli Hammers c’è stato lo stop con i Frogs che poteva essere evitato. Domenica scorsa purtroppo non ero presente ma da quanto mi dicono i compagni era una gara che si poteva vincere tranquillamente. Il materiale umano c’è, abbiamo nel roster ragazzi molto volenterosi. Dovremmo essere più propensi a voler cercare la vittoria a tutti i costi, col massimo sforzo e impegno. Ma sono sicuro che con l’esperienza i risultati non tarderanno ad arrivare.

I tuoi desideri futuri?
Vorrei vedere i miei compagni gioiosi ad ogni fine partita. E poi auspico tanta voglia di stare insieme, in maniera sana, leale, sincera. Con una situazione simile, le vittorie fioccherebbero di week in week.

 

10-2016-05 
Un allenamento dei Cru (Foto Giulia Congia)
 10-2016-01
a sx il coach della difesa Walter Serra (Foto Giulia Congia)

 

GIUSEPPE GANDOLFO (GUARDIA DESTRA) TUTTO D’UN FIATO

“Avevo appeso casco e shoulder per impegni lavorativi. Ma poco tempo fa la passione per questo sport mi ha fatto tornare in campo con tanta voglia di riscatto. Al ritorno abbiamo tutte le carte per poter battere i Frogs, bisogna lavorare tanto ma possiamo riuscirci. Per le prossime gare ci serve più determinazione, abbiamo in squadra molti elementi validi che devono solo ritrovare un po’ di concentrazione. Già da questa settimana abbiamo ripreso ad allenarci intensamente per preparare al meglio la prossima trasferta”.

10-2016-06 
Giuseppe Gandolfo

 

calendario-A4 4 
Il calendario delle gare dei Crusaders realizzato da Battista Battino

CALENDARIO CAMPIONATO II DIVISIONE FIDAF 2016

 

28/02/2016

Skorpions Varese – Crusaders Cagliari

14-00

06/03/2016

Skorpions Varese – Hammers Monza Brianza

27-00

06/03/2016

Frogs Legnano – Blues Storm Busto Arsizio

26-36

12/03/2016

Blues Storm Busto Arsizio - Skorpions Varese

20-00

13/03/2016

Hammers Monza Brianza - Crusaders Cagliari

00-13

20/03/2016

Crusaders Cagliari - Blues Storm Busto Arsizio

rinv

20/03/2016

Skorpions Varese - Frogs Legnano

14:30

09/04/2016

Blues Storm Busto Arsizio - Hammers Monza Brianza

34 - 00

10/04/2016

Frogs Legnano - Crusaders Cagliari

34 - 07

17/04/2016

Hammers Monza Brianza - Frogs Legnano

14:30

24/04/2016

Crusaders Cagliari – Skorpions Varese

13:00

24/04/2016

Frogs Legnano - Hammers Monza Brianza

15:30

07/05/2016

Blues Storm Busto Arsizio - Frogs Legnano

00:00

08/05/2016

Hammers Monza Brianza - Skorpions Varese

14:30

15/05/2016

Crusaders Cagliari - Hammers Monza Brianza

13:00

15/05/2016

Skorpions Varese - Blues Storm Busto Arsizio

15:00

21/05/2016

Blues Storm Busto Arsizio - Crusaders Cagliari

00:00

22/05/2016

Frogs Legnano - Skorpions Varese

15:30

29/05/2016

Crusaders Cagliari - Frogs Legnano

13:00

29/05/2016

Hammers Monza Brianza - Blues Storm Busto Arsizio

14:30


E' possibile seguire i Crusaders su TwitterFacebook e nella rinnovata pagina web www.crusaders-cagliari.it.


 Ufficio Stampa
 Gipi Puggioni