RHINOS COME I WATUSSI: NEANCHE UNA BRICIOLA PER I CROCIATI

Anno III - Comunicato n. 6 del 25/10/2010

CAMPIONATO COLLEGE (UNDER 21) 2010 FIDAF - GIRONE ITALIA

MILANO – Campo Aldiniana – Via Graf, 4 - 23/10/2010 - Ore 16,00


RHINOS MILANO 18

VS

CRUSADERS CAGLIARI 00

 


Marcatori: Nel 1°t (3- 0) field goal Federico Galli (Rhinos).
Nel 2° t (15 – 0) Td Giacomo Bonanno pass Giovanni Silva (Rh)+punto addizionale; Td Rhinos + trasformazione da 2 pt.


Ci sono piccoli margini di miglioramento. Se si fa il raffronto con la sconfitta interna patita due settimane fa, il coaching staff ammette che la gara con i Rhinos sia stata giocata meglio. Ma nel match milanese di ieri il gap fisico era davvero insormontabile. I padroni di casa disponevano di un reparto linee che metteva davvero paura ai piccoletti sardi che con tutti gli artifici di questo mondo mai e poi mai sarebbero riusciti ad infastidire giocatori che misuravano dal metro e 85 in su.
“Prendere solo due mete ed un field gol da loro non è male – ammette l’head coach Riccardo Frau - poteva andare peggio. Certo l’attacco avrebbe potuto fare qualcosa di più”. Prima che il risultato venisse sbloccato, in realtà sono stati i Rhinos a dettare legge, la condotta cagliaritana è stata retta solo dal reparto difensivo. “Al rientro dalla pausa di metà partita abbiamo fatto un buonissimo drive e poi, a causa di un errore tecnico abbiamo perso il pallone – prosegue Frau - è un peccato perché era un buon drive, stavamo andando avanti, loro erano ancora con la mente negli spogliatoi, abbiamo conquistato un pallone e loro si sono risvegliati subito dal torpore”. A nulla è servito l’inaspettato tifo organizzato a bordo campo dalla tifoseria dei Seamen a favore degli isolani, ma l’intero staff crociato ringrazia di cuore per l’originale apporto.
Domenica prossima altro impegno gravoso, proprio contro i Seamen a Milano e i sardi vorrebbero sbloccare non solo lo zero in classifica, ma anche l’altro più desolante zero nelle realizzazioni fatte. “Il campionato non è affatto compromesso – aggiunge Frau - nel senso che in tempi non sospetti avevo detto che non puntavamo alla vittoria finale. Il nostro intento sarebbe di imporci almeno in una gara. Se continuiamo a giocare con questa poca intensità, speranze di vincerne almeno una non ce ne sono. Assieme ai miei collaboratori Yascha e Yuri Minniti ci stiamo sbattendo per far vedere ai ragazzi dinamiche diverse, insegnare sempre più cose, però purtroppo non sono recepite da tutti. Il football è uno sport di squadra, il sacrificio di pochi non verrà mai ripagato. Dobbiamo migliorare nell’impegno e soprattutto nella mentalità. Non è accettabile che il giorno prima della partita alcuni giocatori decidano di uscire per andare a ballare, non ho l’anello al naso, mi accorgo di tutto, stasera metterò qualcuno in riga. Domenica c’è il match di ritorno contro i Seamen, sarebbe il caso che i ragazzi si diano una svegliata”.



PAROLA A MIRKO MATTANA

Il capitano della squadra è noto per l’impegno che riesce a mettere in tutte le situazioni di gioco. Da quasi due anni e mezzo ha preso confidenza con questa disciplina che lo esalta più di ogni altra cosa. L’atleta di Assemini oggi è rientrato sui banchi di scuola dell’Itis Dionigi Scano con indirizzo perito edile, dopo l’amara trasferta in Lombardia.

Sconfitta netta o hai qualche rammarico?

Quando si subisce una sconfitta in generale i rammarichi ci sono sempre, ma in questo caso ce n’é sono un bel po’ e da parte di tutti, di certo avremmo potuto fare di meglio

Come ti spieghi questo calo di rendimento e di risultati rispetto allo scorso anno?

Di sicuro il fatto che molti non si allenino con assiduità e non si concentrino per fare quello che i coach ci dicano è un fattore essenziale; poi penso che possa aver contato pure il fatto di essere passati all'under 21, anche se personalmente non vedo tutta questa differenza.

Pensi che ci siano speranze per fare almeno bella figura nelle prossime gare?

Io credo fermamente nelle possibilità di questa squadra, anche se queste ultime partite non sono andate come volevamo. Credo che se ci mettessimo veramente d'impegno tutti, faremmo di sicuro bella figura,al di là del risultato finale.

Di che umore erano i vostri allenatori al termine della partita?

Mah,credo che siano rimasti delusi indubbiamente, perchè avremmo potuto fare molto meglio.

C'é qualcuno che salvi della prestazione di Milano?

Non mi sento in grado di dare delle valutazioni sui miei compagni per la partita, poiché di errori ne fanno tutti. Spero che questo sia un monito per tutti per spronarli a dare ancora di più agli allenamenti prossimi.

Sono più forti i Rhinos o i Seamen?

Sono due squadre che hanno una buonissima organizzazione dietro, in cui tutti fanno palestra anche a livello di under; hanno buone individualità entrambi. Comunque credo siano più forti i Seamen.

CALENDARIO CAMPIONATO COLLEGE UNDER 21 FIDAF 2010 GIRONE ITALIA

30 settembre    Rhinos Milano AFT   - Seamen Milano                8 - 22
09 ottobre         Rhinos Milano AFT   - Daemons Martesana      30 - 24          
10 ottobre         Crusaders Cagliari    - Seamen Milano                0 - 28
16 ottobre         Daemons Martesana –Seamen Milano                0 - 58
23 ottobre         Rhinos Milano AFT   -  Crusaders Cagliar          18 - 0
31 ottobre         Seamen Milano         - Crusaders Cagliari             h. 12,00
30 ottobre  -      Daemons Martesana - Rhinos Milano            
06 novembre    Daemons Martesana   Crusaders Cagliari -           h. 20,30
13 novembre    Seamen Milano           Rhinos Milano AFT   
14 novembre    Crusaders Cagliari -    Daemons Martesana          h. 15,00
20 novembre    Seamen Milano        -  Daemons Martesana   
21 novembre     Crusaders Cagliari    - Rhinos Milano AFT

CLASSIFICA: Seamen 6, Rhinos 4, Daemons e Crusaders 0.

Link utili:
www.fidaf.org

Gipi Puggioni - Ufficio Stampa Crusaders Cagliari