NESSUNA PAURA CONTRO GLI SCUDETTATI

17-2013-00

Anno V. Comunicato n. 17 del 22/03/2013


Le riverenze sono d’obbligo, arrivano i campioni d’Italia in carica e per gli “ovalofili” accresce smisuratamente la prurigine da attesa. Entrambe le contendenti pagano un esordio negativo, rovinato da dei Grizzlies molto intraprendenti che hanno messo subito le cose in chiaro. Successivamente i Barbari capitolini hanno riversato tutta la rabbia in corpo nei confronti dei loro concittadini della Legio XIII facendo vedere un gioco a senso unico contrassegnato dalle infiltrazioni costanti del trittico d’attacco formato dal qb Shaw dal ricevitore D’Ottavi e dal runningback Di Giorgio. I crociati pagheranno cara l’assenza del qb Sergio Andrea Meloni, infortunatosi seriamente due domeniche fa e ancora impossibilitato a rientrare repentinamente in campo. Ma cresce la curiosità dei tifosi nel vedere la “riserva” Matteo Todde dare fluidità agli schemi cucinati dall’offence coordinator americano Tony Simmons. I laziali pagano invece un cambio generazionale che si è avviato subito dopo la conquista del quarto titolo nazionale Lenaf, ma il loro allenatore Manuel Schollmeier continua la sua politica incentrata sull’assimilazione di tre ruoli da parte di ogni giocatore, il che gli consente di colmare le zone scoperte. “Penso che non abbiano cambiato granché rispetto agli anni passati – rileva l’head coach cagliaritano Giacomo Clarkson - ci attendiamo un gioco fisico, senza particolari fronzoli, collaudato e ad alta efficacia. Non per nulla sono i campioni d'italia e sulla breccia da anni”. Ai rosso argento sono state date delle precise indicazioni alle quali si dovranno attenere per non essere sovrastati dagli ospiti: “La conoscenza dei fondamentali e delle caratteristiche dell'avversario a questi livelli è la prima condizione per una stagione vincente – rimarca l’avvocato coach - oltre che, non mi stancherò mai di ripeterlo, una condizione fisica ottimale. Se non si è su questa linea, si perde”. Inutile chiedergli la tattica nuda e cruda da mostrare durante il match, ma molto diplomaticamente Clarkson risponde così: “Faremo degli adattamenti alle caratteristiche dell'avversario, che sono assai differenti da quelle dei Grizzlies. Senza però stravolgere l'impianto di base”. Per il pubblico che si accosterà all’Eliseo Corona ci sarà il tradizionale show delle Red Flames Cheers e dagli spalti le musiche e i commenti della infallibile coppia formata da Carlo Caruana e Dario Mannoni.


CAMPIONATO SERIE A2 LENAF - WEEK 5 – GIRONE B

MONSERRATO – Campo Sportivo Eliseo Corona - Terramaini – Via Cabras - 24/03/2013 – Ore 14,00


CRUSADERS CAGLIARI

VS

BARBARI ROMA NORD

 

 

VOCI DALLA SOCIETÁ: PARLA IL DIRIGENTE LUIGI COSENTINO

La filosofia dirigenziale è importante per commisurare il tasso di serenità della squadra. E dopo le belle parole scandite dal vice presidente Dario Mannoni nel dopo gara con i Grizzlies, anche il suo collega Luigi Cosentino appare soddisfatto dalle potenzialità espresse dal team crociato: “Hanno giocato una buona partita – dice - soprattutto le giovani leve; senza tralasciare i soliti “eroi” che giocano tutta la partita in doppio ruolo. La maggior parte dei ragazzi ha avuto un buon approccio alla gara, ma sicuramente dobbiamo migliorare su tanti aspetti”.

Ce ne elenca qualcuno?
Come nostra consuetudine abbiamo un divario numerico e fisico notevole nei confronti delle altre squadre, quello che devono fare i nostri giocatori è seguire con la massima attenzione le direttive del nostro coaching staff.

Da appassionato della disciplina che cosa l’ha colpita maggiormente nella prima uscita stagionale?
Personalmente ho visto molti progressi nella fase offensiva, in confronto allo scorso anno siamo migliorati parecchio. Il campionato che andiamo ad affrontare è sempre più competitivo, ci sono squadre fortissime ma non abbiamo più scuse, siamo al secondo anno in Lenaf, abbiamo dei coach preparatissimi, ogni partita dipende solo da noi.

Che cosa si attende la dirigenza dalla gara contro i Barbari?
Mi attendo che tutti i giocatori scendano in campo concentrati, carichi e giochino un buon football con ben chiaro nella mente che il loro unico obbiettivo deve essere la vittoria.

Quali sono i sacrifici che state mettendo in campo per tenere alto il nome dei Crusaders?
Quest’anno i sacrifici più importanti sono e sono stati l’arrivo di coach Simmons, la partecipazione per il secondo anno consecutivo al campionato Lenaf, il programma scuole, la formazione di nuovi coach e l’implementazione degli sponsor. Ora dobbiamo raccogliere risultati per poter programmare al meglio la prossima stagione. Dobbiamo e vogliamo concentrare tutte le nostre energie sulla formazione di nuovi atleti, la creazione di un buon settore giovanile è fondamentale per la crescita della società.

 

17-2013-01
Coach Clarkson e Tony Simmons (Foto Giulia Congia)
17-2013-05
Il dirigente dei Crusaders Luigi Cosentino (Foto Battista Battino)
17-2013-06
Il reparto difensivo dei Cru (Foto Giulia Congia)

LE TESTIMONIANZE DELLA VIGILIA

Lo scorso anno non poté confrontarsi con i futuri campioni d’Italia perché un infortunio al ginocchio l’aveva momentaneamente bloccato. Simone Romellini guardò quella gara particolarmente “fisica” dagli spalti, con il risultato che alla fine del primo tempo era ancora bloccato sullo 0 a 0 e che poi il tandem Pace – Di Giorgio provvide a portare dalla parte ospite con un non pesantissimo 0 a 14. “I Barbari sono un’ottima squadra – conferma il cornerback - per l' impegno e la voglia di vincere che dimostrano in ogni partita. Domenica sarà una bella sfida”. Dopo la gara con i Grizzlies il coaching staff gli ha dato qualche consiglio utile: “Abbiamo studiato i video e riflettuto sugli errori fatti. Quel giorno non ho disputato una grande partita, sopratutto a causa di alcuni placcaggi”. Ma l’ottimismo non gli manca: “Abbiamo ancora un campionato davanti – conclude Romellini - l'impegno e la presenza agli allenamenti sono la base per crescere e migliorarsi. Go Cru”.
La parola passa al lineman Francesco Baldussi che ci confida i suoi propositi più immediati: “Domenica l'imperativo è vincere, sappiamo bene che giochiamo contro i campioni d'Italia e questo ci deve motivare ancora di più a fare del nostro meglio”. D’obbligo la domandina su come sta lavorando il reparto difensivo: “Stiamo correggendo gli errori fatti con i Grizziliez – dice il cagliaritano - e nel complesso il lavoro procede bene”. Vogliamo sapere se di errori ce ne sono stati tanti contro gli Orsi della capitale: “Quelli commessi sono stati più che altro errori di deconcentrazione, facilmente riparabili”.
L’uomo dal piede fatato continua ad essere Bonifacio Ruggiu che nella gara d’esordio ha sfoderato la sua precisione millimetrica nel dare una traiettoria alla palla ovale: “Dopo aver calciato e aver segnato prima dalle venti e poi dalle trentacinque iarde e dopo aver portato a casa quei punti preziosi – ricorda il wide receiver - mi sono sentito orgoglioso di me stesso e della squadra”. E tra l’altro, a realizzazioni avvenute, ha anche il coraggio di ammettere che “non ho provato con assiduità il field goal negli allenamenti, quindi avevo un po’ di timore, ma ci sono andato deciso e senza pensarci troppo. E il risultato é stato davvero gratificante”. Da abile pasticcere qual è, gli chiediamo che cosa offrirà ai suoi compagni per galvanizzarli contro i Barbari: “Credo che porterò una valanga di pizzette, anche perché ne sono particolarmente ghiotti”. Infine un pensiero rivolto al match con i Barbari: “Ci stiamo preparando al meglio, studiando sia in campo sia in saletta con le lezioni di teoria. Siamo carichi e pronti ad affrontarli; vogliamo e dobbiamo vincere. Per sempre forza Cru”.
Chiude il ciclo di interventi il veterano Amedeo Toran. Anche lui vuol tornare un attimo sulla prima stagionale: “Nel complesso non é andata male però devo ammetterlo, dovevamo essere più incisivi un po' più "cattivelli" . Ecco la sua ricetta per non fallire il prossimo impegno: “Penso che l'affronteremo con lo spirito giusto cercando di essere determinati in ogni azione”. Il defensive end mette parola anche sull’equilibrio che sta regnando nel clan rosso argento: “Ottimo staff di allenatori in armonia con gli atleti”. Non vuole fare pronostici però: “credo in ogni mio compagno di squadra, sono convinto che ognuno farà del suo meglio giochiamo, giochiamo, giochiamo e faccio il nostro forza Cru”.

17-2013-03
Al centro Bonifacio Ruggiu tra Matia Pisu e Stefano Murgia (Foto Battista Battino)
17-2013-08
Simone Romellini
17-2013-07
Matteo Todde sostituirà Sam Meloni (Foto Battista Battino)
17-2013-02
Amedeo Toran sbircia tra gli schemi di Simmons (Foto Giulia Congia)
17-2013-04
Fase di riscaldamento per i Cru (Foto Battista Battino)
17-2013-09
La locandina del match creata da Battista Battino

 

CALENDARIO GIRONE B SERIE A2 LENAF

03/03/2013
Grizzlies Roma - Barbari Roma Nord 24 - 07
10/03/2013
Crusaders Cagliari - Grizzlies Roma 10 - 20
Legio XIII Roma - Barbari Roma Nord 00 - 63
17/03/2013
Legio XIII Roma – Cardinals Palermo h. 15.00
24/03/2013
Grizzlies Roma - Legio XIII Roma h. 14.00
Crusaders Cagliari – Barbari Roma Nord h. 14.00
07/04/2013
Barbari Roma Nord - Grizzlies Roma h. 15.00
Briganti Napoli - Legio XIII Roma h. 12.30
Crusaders Cagliari – Lions Bergamo h. 14.00
14/04/2013
Barbari Roma Nord – Sharks Palermo h. 15.00
13/04/2013
Cardinals Palermo - Crusaders Cagliari h. 11.00
20/04/2013
Grizzlies Roma – ASD American Football Team Catania h. 15.00
21/04/2013
Legio XIII Roma - Crusaders Cagliari h. 15.00
28/04/2013
Legio XIII Roma - Grizzlies Roma h. 15.00
Barbari Roma Nord - Crusaders Cagliari h. 15.00
05/05/2013
Grizzlies Roma - Crusaders Cagliari h. 14.00
12/05/2013
ASD American Football Team Catania - Barbari Roma Nord h. 15.00
12/05/2013
Crusaders Cagliari - Legio XIII Roma h. 14,00
19/05/2013
Angels Pesaro - Grizzlies Roma h. 16.00
19/05/2013
Barbari Roma Nord - Legio XIII Roma h. 15.00


CLASSIFICA: Grizzlies Roma 4, Barbari Roma Nord 2, Crusaders Cagliari 0, Legio XIII Roma 0.

 


Link Utili:
www.lenaf.it/
www.grizzliesroma.it
www.legio13roma.it/
www.barbariromanord.com/


Gipi Puggioni - Ufficio Stampa Crusaders Cagliari